La Scarzuola

Gli alunni delle classi 3°e 5° Cat – Costruzioni Ambiente e Territorio in data 15 Aprile 2016, accompagnati dai loro docenti hanno effettuato una visita presso LA SCARZUOLA, una località rurale dell'Umbria ubicata nella frazione Montegiove del comune di Montegabbione, in provincia di Terni, nell'ambito del Progetto di Alternanza Scuola-Lavoro per la classe 3, e come approfondimento del programma di indirizzo per la classe 5. 

Durante la visita gli studenti, guidati dal responsabile e proprietario Marco Solari insieme a Mr. Bryan, hanno potuto conoscere ed osservare la famosa città Buzziana, ascoltando le spiegazioni storico-architettoniche sia in lingua inglese che in lingua italiana. Dal 1958 al 1978, l'architetto milanese Tommaso Buzzi progettò e costruì, nella valletta dietro al convento fondato da S. Francesco, una grande scenografia teatrale che egli definì "un'antologia in pietra", rimasta volontariamente incompiuta. Alla morte di Buzzi, nel 1981, la città era stata realizzata solo in parte ma, grazie agli schizzi lasciati, l'erede Marco Solari terminò l'opera.

Questa esperienza si aggiunge ad altre già effettuate sia negli anni precedenti che nell'anno in corso, con lo scopo di ampliare le conoscenze e competenze di settore, presenti sul territorio limitrofo.

Montedoglio

Il nostro Istituto ha organizzato una visita guidata per gli studenti delle classi 3 e 5 del corso Costruzioni, Ambiente e Territorio presso la diga di Montedoglio . La visita guidata ha visto la partecipazione degli studenti alla visita degli impianti che riguardano la gestione delle acque.
Gli studenti hanno partecipato in maniera attiva e con entusiasmo interagendo in modo positivo e brillante agli stimoli del geometra dell'EAUT (Ente Acque Umbro Toscane) che ha illustrato nei dettagli la struttura interregionale per la distribuzione delle acque del fiume Tevere.
La visita è poi proseguita al campo di Internamento di Renicci, nei pressi di Anghiari. Tra i campi per internati civili installati dai fascisti, quello di Renicci si distinse per la particolare durezza delle condizioni di vita e l'elevata mortalità dei prigionieri. Ad esso era assegnato il numero progressivo 97 tra i campi militari per prigionieri di guerra, e fu usato nella Seconda Guerra Mondiale (dal 1942 al 1943) per internare soprattutto slavi.

Costruire in legno & sistemi anticaduta

L’Associazione Geometri Alto Tevere, in collaborazione con il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Perugia, con l’indirizzo Costruzioni Ambiente e Territorio del Polo Tecnico “Franchetti Salviani” e con il partner tecnico EDILGIORNI ha promosso la giornata di studio “Costruire in legno & sistemi anticaduta” che si svolgerà a Città di Castello giovedì 4 febbraio presso l’Aula Magna dell’Istituto in Via Rigucci.

L’iniziativa si articola in due momenti; nel corso della mattinata saranno gli aspiranti geometri delle classi seconda e terza dell’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio a confrontarsi con le tematiche professionali delle costruzioni in legno e della sicurezza in ambito di cantieri edili. Nel pomeriggio saranno i liberi professionisti ad essere impegnati nel convegno formativo che vede presenti due aziende all’avanguardia nel settore edilizio.

I futuri geometri

I futuri geometri relatori al convegno di Sansepolcro del 6 dicembre
Gli studenti dell’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio presentano i risultati di rilievi ed indagini effettuati nel centro storico del comune biturgense.

Sabato 6 dicembre alle ore 9.30 presso la Sala del Consiglio di Sansepolcro verrà presentato il volume “Valtiberina Toscana. Paradigmi di sismografia storica applicata”; nel corso del convegno gli studenti dell’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio del Polo Tecnico Franchetti Salviani di Città di Castello, con la guida del docente ing. Giovanni Cangi e dell’ing. Matilde Barciulli, interverranno sul tema “Terremoti e tecniche antisismiche premoderne in Altotevere”.

Energy Door

Gli studenti sposano il risparmio energetico

I nostri studenti del corso Costruzione Ambiente e Territorio si sono classificati al secondo posto ed hanno ricevuto un premio del valore di 800.00€ da spendere in materiali didattici, al progetto-concorso "Energy Door", iniziativa promossa dal Centro per le energie rinnovabili Mola Casanova e finanziata dalla Comunità Europea.

Il progetto, articolato in due anni, ha visto i nostri studenti impeganti nella realizzazione di uno spot sul risparmio energetico. Il prossimo anno li vedrà impeganati a partecipare alla costruzione di macchine per la produzione di energia da fonti rinnovabili e nella valutazione dell'efficienza energetica degli edifici e della mobilità elettrica.

Vedi lo spot